Regole da seguire per l'utilizzo dei dati strutturati per i siti web Cerca Ottimizzazione dei motori (SEO)

L'ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) strategia risultati poco soddisfacenti? Forse il vostro sito web non si sta posizionando per alcune delle sue parole chiave, o forse sta generando poco o nessun traffico dalle sue classifiche organiche. Sebbene spesso si risolvano questi problemi di prestazioni SEO creando siti di alta qualità contenutoDovreste prendere in considerazione anche l'utilizzo di dati strutturati.

I dati strutturati consistono in informazioni organizzate su una pagina web. Sono progettati per aiutare i motori di ricerca a elaborare e comprendere i contenuti delle pagine web. Oltre a strisciando I motori di ricerca guarderanno ai dati strutturati della pagina web. I dati strutturati definiscono il contenuto della pagina web. Utilizzandoli, i motori di ricerca possono rango il vostro sito web più in alto e possono persino classificarlo per gli elenchi organici ampliati, noti come risultati ricchi.

Aumentate la vostra presenza online con Lukasz Zelezny, un consulente SEO con oltre 20 anni di esperienza - fissate subito un incontro.

prenota oggi una chiamata seo

Utilizzare il formato JSON-LD

Sebbene i dati strutturati siano disponibili in diversi formati, è consigliabile attenersi a JSON-LD. È l'unico formato raccomandato da Google. Anche Bing supporta il formato JSON-LD per i dati strutturati. JSON-LD è un metodo di codifica dei dati leggero e basato su JavaScript. È possibile utilizzarlo per incorporare dati strutturati nella testa o nel corpo di una pagina web. È sufficiente creare uno snippet di dati strutturati utilizzando l'opzione schema e il formato JSON-LD, quindi inserirlo in una di queste due sezioni.

Oltre a JSON-LD, altri formati in che è possibile creare dati strutturati, tra cui RDFa e Microdata. Ma solo JSON-LD è raccomandato da Google.

Contrassegnare solo i contenuti visibili

Quando si utilizzano i dati strutturati, evitare di contrassegnare il contenuto nascosto. Dovreste contrassegnare solo i contenuti che i visitatori possono vedere. La marcatura, ovviamente, si riferisce all'uso di uno snippet di dati strutturati per definire un contenuto. È possibile contrassegnare qualsiasi cosa, dai nomi degli autori e articoli al cliente recensioni, prezzi dei prodotti, business indirizzi e persino ricette. Se un contenuto è nascosto, però, non è il caso di contrassegnarlo.

Contrassegnare i contenuti duplicati

Se avete due o più pagine web con lo stesso contenuto, potreste pensare che sia sufficiente contrassegnare solo una delle pagine web, la versione originale. Dopotutto, Google di solito classifica solo una delle due. Potrebbe strisciare ma Google classificherà solo la pagina web che ha pubblicato per prima il contenuto. Ciononostante, è necessario contrassegnare i contenuti di tutte le pagine web.

La marcatura dei contenuti duplicati ribadisce all'algoritmo di Google le informazioni organizzate. Se si contrassegna il contenuto solo su una pagina web e non sulle altre, si può confondere l'algoritmo di Google. Quando scopre la mancanza di uno snippet di dati strutturati su una pagina duplicata, Google potrebbe rimuovere tali informazioni dal proprio database.

Assumere un consulente SEO

Assicurarsi che le immagini siano scansionabili

Se si utilizza una struttura per definire un'immagine in una pagina web, ad esempio una miniatura, è necessario verificare che sia crawlabile. I motori di ricerca possono includere immagini marcate immagini negli elenchi ricchi di risultati. I motori di ricerca prenderanno l'immagine definita con i dati strutturati, che includeranno nell'elenco dei risultati ricchi della pagina web. Tuttavia, i motori di ricerca non includeranno un'immagine nell'elenco dei risultati ricchi se non sono in grado di effettuare il crawling.

Prima di contrassegnare un'immagine, utilizzare lo strumento di ispezione degli URL nella sezione top di Google Console di ricerca per assicurarsi che sia crawlabile. Inserendo l'URL in cui si trova l'immagine in questo strumento, si scoprirà se Google è in grado di scansionarla. Contrassegnare un'immagine non crawlabile è una perdita di tempo, poiché Google non sarà in grado di leggerla.

Ottenete più clienti online con Lukasz Zelezny, un consulente SEO con oltre 20 anni di esperienza - fissate subito un incontro.

prenota oggi una chiamata seo

Creare Snippet accurati e pertinenti

È necessario creare accurata e snippet di dati strutturati pertinenti. Se un particolare snippet di dati strutturati non definisce con precisione il contenuto di una pagina web, evitate di utilizzarlo. I dati strutturati consentono di specificare informazioni dettagliate sul contenuto. Quando i motori di ricerca elaborano gli snippet di dati strutturati, li utilizzano per classificare la pagina web. La creazione di snippet di dati strutturati falsi o irrilevanti può far sì che i motori di ricerca non si fidino più del vostro sito web, e in tal caso smetteranno di utilizzare i dati strutturati del vostro sito.

Scegliere gli Snippet supportati da Google

Per sfruttare i vantaggi SEO, è necessario scegliere gli snippet di dati strutturati supportati da Google. Google supporta decine di snippet dal vocabolario degli schemi. Detto questo, non li supporta tutti.

È possibile imparare per saperne di più su quali sono gli snippet di dati strutturati supportati da Google, compreso come implementarli con JSON-LD, visitare developers.google.com/search/docs/advanced/structured-data/intro-structured-data. Facendo clic sul menu a tendina "Guide alle funzioni" si trovano i link ai diversi tipi di snippet di dati strutturati supportati da Google. È possibile creare snippet di dati strutturati per gli articoli delle pagine web, oppure creare domande frequenti (FAQ) snippet di dati strutturati per le FAQ nelle pagine web. In ogni caso, scegliete gli snippet supportati da Google.

Utilizzare il test dei risultati ricchi di Google

Non dimenticate di utilizzare il Test dei risultati ricchi di Google. Disponibile all'indirizzo search.google.com/test/rich-results, rivela quali sono gli elenchi di risultati ricchi per i quali una pagina web è idonea a classificarsi in base ai dati strutturati della pagina. Gli elenchi ricchi di risultati si ottengono attraverso l'uso di dati strutturati. Quando si crea uno snippet di dati strutturati per una pagina web, Google può classificare la pagina negli elenchi di risultati ricchi che includono le informazioni dello snippet.

È possibile utilizzare il test Rich Results per ottenere un migliore idea di cosa Una pagina web apparirà se si posiziona nell'elenco dei risultati ricchi. L'esecuzione dell'URL della pagina web attraverso il tester costringe Google a recuperare tutti i suoi snippet di dati strutturati. Quindi restituirà un elenco di elementi rilevati, che sono snippet di dati strutturati utilizzati negli elenchi di risultati ricchi. Se avete aggiunto uno snippet di dati strutturati a una pagina web ma non lo vedete elencato qui, dovreste ricontrollare lo snippet per assicurarvi che abbia la sintassi corretta.

Ricerca condotta da W3Techs mostra che oltre il 66% di tutti i siti web presenta una qualche forma di dati strutturati. La forma più comune è Open Grafico, mentre la seconda forma più comune di dati strutturati è JSON-LD. Utilizzando quest'ultimo, è possibile creare dati strutturati SEO-friendly che aiutano il posizionamento del sito web.

Dati strutturati e SEO

Ultimo aggiornamento in 2022-12-28T09:14:17+00:00 da Lukasz Zelezny

Indice